www.bertinettobartolomeodavide.it

 

 

OSTEOPATIA

- del Prof. Bartolomeo Davide Bertinetto -

 

Raccolgo qui le mie esperienze di studio in campo Osteopatico, durante questi cinque anni che mi separano dal titolo. Avventura iniziata ad ottobre 2018...

 

Esami sostenuti, Primo anno:

PRIMO ANNO:

- Esame Medicina Legale(Teorico)

    Questo esame ho voluto usarlo per 'rompere il ghiaccio' in questa lunghissima serie di esami da qui a 5 anni. E' stato interessante conoscere le tematiche legali inerenti alla medicina osteopatica e alla situazione nazionale anche estera...

- Esame Fondamenti Medicina Osteopatica 1(Teorico)

    Un esame ricco di informazioni che mi ha proiettato a pieno titolo nel Sapere Osteopatico, riesumando spesso tematiche biologiche, sui tessuti... Viste vent'anni prima durante la mia prima Laurea in Scienze Motorie

- Esame Fasciale(Teorico-Pratico)

    Con questo sono entrato nel mondo delle prove pratiche osteopatiche, anche se di sola pratica non si tratta dato che nei circa 40 minuti trascorsi piu' della metà sono stati dedicati all'illustrazione di vari concetti e poi all'individuazioni delle direzioni fasciali sul soggetto... Bello

- Esame Cranio(Teorico-Pratico)

    Molto di carattere anatomico, il Cranio ai tempi ISEF/Scienze Motorie ricordo di non averlo visto ma potrei sbagliare dato che è passato molto tempo. Infatti ho dovuto ristudiare tutto quanto da zero e la terminologia dei vari punti era in Latino/Greco, quindi di non facile memorizzazione per me. Oltre naturalmente alla spiegazione mnemonica e all'individuazione topografica ossea... Poi sempre pratica su paziente

- Esame Strutturale Bacino(Teorico-Pratico)

    Qui si è entrati nell'elaborazione, oltre che pratica anche teorica, della cinetica di movimento dei vari segmenti ossei attorno a precisi assi, oltre che all'intervento muscolare

- Esame Palpatoria(Teorico-Pratico)

    Esame tutt'altro che semplice, dato che attraverso alcune manovre di individuazione palpatoria si dovevano trovare distretti muscolari, descriverne l'intervento, punti di riferimento. Una vera indagine sottocutanea!

- Esame Strutturale Dorso(Teorico-Pratico)

    Qui ho trovato complicata la parte dedicata alle manovre, soprattutto la tecnica del sassofono. A livello teorico nessun problema. Tutto stupendo e motivo di passione

SECONDO ANNO:

- Esame Neuropsichiatria infantile(Teorico)

    E' stato uno studio che ti porta a conoscerti, vista l'enorme componente psicologica. E' incredibile l'enorme mole di sintomatologie che riguarda la nostra mente, che pur ritenendoci sani è inevitabile identificarsi in molte di loro! Poi, tutta la parte infantile è stata incredibilmente formativa nei confronti dell'apprendimento del bambino nell'età evolutiva per raggiungere l'autonomia, passando per tutte le fasi della crescita e sviluppo. L'indagine, la catalogazione, i test, il monitoraggio strumentale del cervello... Le lesioni...

- Esame Fondamenti di geriatria(Teorico)

E' stato interessante comprendere attraverso questo esame i cambiamenti psicofisici a carico del paziente anziano, o molto anziano. Il decadimento corticale, la perdita di adattamento all'ambiente, alla vita sociale, all'autosufficienza... Le patologie che in concomitanza dell'età che progredisce si sommano presentandosi in simultaneamente(comorbilità). L'Alzheimer e le demenze, fino alla morte... Una persona che vive il presente, senza un passato. La regressione con un processo inverso che riporta l'anziano ad una condizione infantile. Il percorso assistenziale verso il contenimento della perdita delle principali ADL/IADL.

- Esame Fondamenti di Psicologia colloquio clinico(Teorico)

Credo che conoscere l'approccio giusto, o almeno arrivare a comprendere alcune direttive di base dal confronto  col paziente si la chiave per instaurare un rapporto duraturo. Cogliere le espressioni, la comunicazione non verbale può fornire molte informazioni in più rispetto al solo confronto verbale. La gestualità... La gestione emozionale, un'eventuale situazione di disagio e altro... Sono tutti fattori che non possono mancare nella relazione tra terapeuta e utente. Eliminare le barriere.

- Esame Meccanica manipolatoria torace(Teorico Pratico)

Esame prettamente osteopatico, dove si analizza la biomeccanica costale in relazione al posizionamento del busto e delle vertebre. Alla disfunzione costale e vertebrale... E' stato impegnativo a livello di topografia anatomica. Un esame molto correlato all'analisi chinesiologica in termini di elaborazione mentale simulativa delle varie situazioni.

- Ancora un traguardo per questo secondo anno in corso... Esame di Cranio, questa volta tutte le ossa, articolazioni delle suture, ATM e denti... Senza contare terminazioni nervose e circolatorie. E' stato uno studio imponente, forse fino ad ora l'esame più duro. Almeno per me. Durante le settimane di studio mi è venuto spesso spontaneo pensare al perché molte altre categorie del settore vedano il cranio come un blocco unico a parte il movimento ATM(tanti problemi in meno!), al contrario la finezza degli osteopati anche in questa branca dell'anatomia umana!

- Farmacologia: Un esame apparentemente lontano dalle mansioni osteopatiche ma che invece è estremamente collegato. Conoscere la terapia farmacologica del paziente fornisce ulteriori informazioni sulla situazione del paziente. Sicuramente un altro tassello per ottenere una chiara anamnesi sulla situazione.

- Arto inferiore: Prettamente osteopatico, con i suoi test e manovre, fiumi di teoria che non manca su centinaia di argomenti! E' stato un esame combattuto dato che ho dovuto darlo due volte. Il numero di componenti anatomiche da apprendere è molto alto, tutta la biomeccanica dell'arto a partire dall'anca, passando per il ginocchio, la gamba e scendendo fino al piede... La parte vasculonervosa. Ne è valsa la pena e alla fine il risultato è arrivato alla grande! Una bella soddisfazione.

- Reflective Practice: esame nel quale viene spiegata la strutturazione della seduta osteopatica, partendo dal suo nascere(Fin dal primo contatto telefonico con l'osteopata). La gestione da parte dell'operatore nelle sue varie parti della seduta, fino al termine del trattamento... Le impressioni ricevute dal paziente...

- Organica e Viscerale 1(esofago, stomaco, fegato, vescicola biliare, sfera addominale): Esame prettamente osteopatico, complesso e ricco di argomenti, con una moltitudine di termini e componenti legate alla sfera viscerale... Si è trattato di uno studio imponente durato svariati mesi. Apprendere tutte le manovre e test visti a lezione, tutta l'anatomia... Mi è piaciuto crescere con queste nozioni ma è stata dura!

- TERZO ANNO

- Seconda parte delle cinque previste. Esame di Fondamenti Medicina Osteopatica 2(FMO2), ci è voluto uno studio immenso durato pressapoco un anno! Argomentazioni complete ed approfondite a livello medico e forse oltre di: Tatto, Riflessi nervosi, Sistema nervoso autonomo(simpatico e parasimpatico) con le relative innervazioni, Sistema linfatico, e una bella parte sulla meccanica respiratoria. Un gran malloppo di un'utilità fondamentale.

- Esame teorico(FAD) in chiave osteopatica: Analisi dei processi comunicativi. Esame rivolto a colloquio tra paziente ed operatore. Alla comunicazione verbale e non verbale(segni). La raggiunta di un feedback, inerente anche alla 'conversazione tattile'... Il caffé nella seduta non è tempo perso!

- Esame Rachide Lombare in due parti(teorico e pratico): Esame fondamentale del percorso osteopatico. Ha richiesto un notevole impegno, costruito con svariate lezioni tutte interconnesse tra loro. Tematiche complesse sulla funzionalità del SIDE vertebrale ma anche dei quadranti sacrali. Imponente lo studio anatomico connetivale, muscolare, osseo ma in particolare a livello nervoso.

-Esame teorico(prima parte) di organica viscerale: Il tema era in relazione alla milza, al pancreas, intestino tenue, intestino crasso. Una grossa mole di organi da descrivere sia anatomicamente che osteopaticamente, con relative disfunzioni e manovre... Tra un mese la parte pratica!!!

-Esame teorico(prima parte) di cranio: Disfunzioni della sicondrosi sfenobasilare, nervi cranici, tecniche di normalizzazione, seni venosi, lavoro su suture, test... Esame molto ricco come del resto tutti gli esami riferiti al cranio. A breve la parte pratica!

-Proprio nel giorno della prima lezione del quarto anno ho superato l'esame di arto superiore. Esame molto affine alle conoscenze acquisite nel precedente percorso di Laurea di Scienze Motorie. Prima la parte teorica, come di consueto e poi la parte pratica col paziente sul lettino(uno dei miei compagni di corso). E' incredibile come l'arto superiore abbia una struttura molto ricca che spesso agli occhi dei profani non appare. Strutture nervose, biomeccanica, tutta l'anatomia, le relazioni col torace, il gomito, il polso, le varie problematiche sotto diversi aspetti.

-Esame di Rachide Cervicale, diviso in due parti(Teorico il giorno prima e pratico il successivo...). Come sempre si è trattato di un bel malloppo di roba da imparare. Chi l'avrebbe detto che la mente dopo insistenti anni di studio sarebbe ancora diventata capace ad assimilare nuove informazione alle porte dei 50 anni?! Alla fine si tratta solo di allenamento mentale, ragionare per astrazione, memorizzazione... I primi esami, incredibilmente più semplici il primo anno sembravano già difficili, eppure questi del quarto sono ancora più complicati ma per via della 'base' gettata poco alla volta appaiono 'alla portata'. Fino a 42 anni pensavo che il mio cervello fosse attivo ma sbagliavo, lo credevo e non era così perché lavoravo solo di concetti che già conoscevo. Apprendere informazioni nuove è un'altra cosa, un pianeta differente ed è qui che ti rendi conto che è importante rimettersi in gioco per avere nuovamente una mente giovane, per quanto possibile. Per tornare all'esame, è andato molto bene anche se è stato tenuto da un professore diverso da quello presente nei seminari e non è una cosa da poco, aumenta di vari gradi la difficoltà. Conoscere i dettagli vertebrali della cervicale sia nel tratto superiore che inferiore, la loro meccanica, le disfunzioni più ricorrenti, l'anatomia che non può mai mancare... Agire come un 'bisturi'(qui però non basta lo studio ma occorre una conoscenza coadiuvata dall'esperienza di anni) attraverso la precisione manipolativa che caratterizza il trattamento osteopatico.

-Si è trattato del seguito di altri due esami sostenuti oralmente per la parte teorica... Sinceramente questa volta ero preoccupato, la parte pratica di Cranio (disfunzioni, membrane, seni venosi...) e Viscerale(milza, pancreas, crasso, tenue...) era molto densa. Preparare 2 esami in un giorno non è stato semplice anche perché quando si deve studiare per esami divisi in due parti alla fine si studia il doppio perché ad ogni ripresa si riprende da zero dato il tempo che intercorre e la memoria fa scherzi! Praticamente ho passato un mese seduto! È andata molto bene anche questa volta. Sono felice perché tutto procede... Tengo duro, ora per alcuni mesi mi dedicherò ad esami più di carattere medico.

-QUARTO ANNO

-Nuovo traguardo raggiunto con l'esame superato di Ostetricia. E' interessante comprendere come la figura dell'osteopata possa agevolare ed accompagnare la futura madre durante il periodo di gravidanza e postgravidanza.

-Questa volta ho dato un esame osteopatico molto affine con la mia formazione precedente ovvero quella legata allo sport. Superare OSTEOSPORT è stata una bella avventura dato che ho voluto impegnarmi particolarmente per superarlo dato che avevo proprio voglia di fare bella figura. Forse ho perfino esagerato un pochino con lo studio, tanto che ad un  certo punto mi sono sentito molto stanco è stressato proprio il giorno prima di sostenerlo. Alla fine però tutto benissimo sia per la parte teorica del venerdì che per quella pratica il sabato. Aggiungo che l'osteopatia applicata allo sportivo non è differente ma cambiano le risposte dell'atleta dato rispetto alla persona comune, visto che si tratta di una persona con riflessi differenti, una viscosità dei tessuti particolare, una forza maggiore e molte altre caratteristiche specifiche per lo sport a cui l'atleta fa riferimento. Per questi motivi servono accorgimenti particolari e una conoscenza specifica su alcune patologie ricorrenti(Epicondiliti, publagie, tendinopatie....)

-Esame Otorinolaringoiatria: Come ormai consuetudine dal covid in poi gli esami ora sono organizzati con la parte di teoria svolta il venerdì sera ed il sabato mattino quella pratica. E' inutile scrivere che rappresenta una 'tirata' pazzesca dato che la sveglia per raggiungere Gorla è alle 4.00 del mattino. Dopo l'esame bisogna ancora sostenere il weekend di seminario, senza sosta! Questo esame è stato particolare perché si sono approfondite a livello anatomico tutte le componenti del cavo buccale, la laringe, i seni nasali e tutto l'apparato dell'orecchio,  le patologie... La zona di intervento osteopatica che è possibile raggiungere è elevata. Un insieme di nozioni indispensabili che vanno ad abbracciare molte sfere di conoscenza legate al corpo umano come il distretto cervicale, le diramazioni fasciali che si allargano fino all'apparato digerente e molto molto altro!

-Esame medico teorico FAD di Reumatologia, complesso su malattie autoimmuni con sintomi molto simili ma da differenziare rispetto all'osteoartrosi che bisogna saper riconoscere per poter gestire il paziente nell'ambito osteopatico senza sfociare in competenze legate ad altre figure professionali. Lupus, Fibromialgia, Sclerodermia e molte altre...

-Esame osteopatico di Odontoiatria, diviso come gli altri nella parte teorica ed in quella pratica. Le connessioni legate all'occlusione sono svariate e si ripercuotono sulla postura del paziente. Molte le componenti anatomiche di mandibola, mascellare collegate alla meccanica cranica ed al rachide cervicale... Penultimo esame del quarto anno tra quelli prettamente osteopatici.

 

-QUINTO ANNO

-Esame teorico di Patologia Clinica e Laboratorio. Davvero imponente con le sue quasi mille pagine! Ci ho messo 4 mesi a metterlo insieme. Argomentazioni molto lontane dalla mia formazione di Scienze Motorie. Una bella fatica, però alla fine è andato molto bene ed è stato bello acquisire informazioni mediche sui vari Markers legati a svariate patologie, all'indagine di laboratorio...

-Esame Viscerale 4, Apparato respiratorio e urinario. Ricco di argomenti su Trachea, Bronchi, Polmoni, Pleura, Rene, Ureteri, Vescica e Uretra... Poi tutta l'innervazione, la vascolarizzazione, i mezzi di fissità e la muscolatura. Tutta la fisiologia e questo solo per la parte teorica del giorno prima. E' seguita il mattino dopo la corposa parte pratica. Un bel esame, utilissimo! Ancora un traguardo è stato infranto con questo ultimo esame del quarto anno e sostenuto nel primo mese del quinto anno. Dopotutto pur essendo perfettamente in corso, gli esami sono talmente tanti che ogni tanto si sfora!

-Esame Fondamenti Medicina Osteopatica 3(FMO3). Esame che preparavo da marzo 2022 e sostenuto a dicembre. Incredibile densità di informazioni mediche. Questa terza parte era composta da 16 capitoli che spaziavano dai nocicettori, all'esperienza emotiva del dolore fino alle conseguenze psicologiche del dolore ed il costo per la sanità pubblica... Terza parte delle cinque da superare, purtroppo per via del lungo periodo di docenza a Canale, Vezza e Govone sono rimasto un pò indietro su questo frangente osteopatico ma conto di sostenere FMO4 e FMO5 entro la fine del 2023. Conto di farcela con uno studio molto intensivo.

 

Ore di tirocinio presso due Osteopati nelle mie zone. Molto bravi anche se di età ed esperienza molto differenti.

 

Eventi pubblici:

Palazzo Drago Verzuolo - 23/11/2022 - TreEtà

 

Bella serata il 04-11-2021 all'UniTre di Bricherasio

 

Serata Università di Valle Po - Momenti d'incontro - Paesana(Cn), giovedì 14-10-2021

 

...Finalmente si riparte... Vi Aspetto per passare una serata con voi a Paesana,

in collaborazione con l'Univertà Popolare di Valle Po

 

Altra conferenza all'UniTre Cavour...

Una bella soddisfazione reincontrare vecchi amici

6 febbraio 2020

 

Verzuolo, Palazzo Antico Drago - UniTre - 8/01/2020

Molta gente alla conferenza 'Cos'é l'osteopatia'. Un ringraziamento speciale all'Assessore Comunale

Laura Lovera per aver organizzato il tutto

 

 

 

Conferenza UniTre San Secondo di Pinerolo dicembre 2019

Serata di grande affluenza!

 

 

 

PRIMO ESORDIO OSTEOPATICO:

CONFERENZA PORTA DI VALLE BROSSASCO 3-10-2019 ORE 21.00

 

 

INDIETRO